DIALOGHI // Mauro Folci - Demetrio Giacomelli

Office Project Room è lieta di annunciare la mostra di Demetrio Giacomelli e Mauro FolciLa mostra contiua il ciclo espositivo Dialoghi, un progetto che si propone di mettere in relazione le pratiche di due autori cercando per questi un dialogo tra metodologie di lavoro, rimandi, influenze e similitudini.
Le azioni performative di Mauro Folci e di Demetrio Giacomelli si dissolvono l’una nell’altra in una continuità di immagini e suggestioni, dove le riflessioni liminari sulla storia e sul cinema fanno da guida tra le macerie della memoria personale e prima ancora di quella sovrapersonale.
Un susseguirsi di immagini tra realtà e finzione, flusso di coscienza dove il monologo, la voce interiore, regge i frammenti del discorso sul tempo storico e sull’immagine cinematografica oltre lo schermo e la rappresentazione.
Le azioni proposte offrono per mezzo dell’ironia e dei motti di spirito quella distanza necessaria affinché il pubblico possa esperire su un piano dialettico il divenire dell’azione performativa.

Demetrio Giacomelli è nato a Genova nel 1986. Studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Genova. Si trasferisce a Milano nel 2013 dove inizia a lavorare come assistente di direzione di Paolo Caredda per i documentari “Gli Italiani e il fumetto” e “Andrea Pazienza, fino all’estremo” prodotti da SKY.
Nel 2014 fonda Progetto Aves insieme a Matteo Gatti e Matteo Signorelli. Il gruppo di ricerca artistica investiga le interazioni tra cittadini e animali. Insieme a Progetto Aves hanno preso parte a numerosi eventi artistici come “La Biennale di Venezia”, “CCCB” a Barcellona, “Careof” a Milano. Nel 2015 il video “Km / 18” ha vinto i Tent Academy Awards a Rotterdam.
Nel 2016 ha presentato “Mal d’Archivio” al Pesaro Film Festival e nel 2017 ha partecipato al medesimo festival con “Il Secondino Innamorato”.
Nel 2017 realizza il documentario “Diorama” che vince il premio “Best Italian Documentary” al Torino Film Festival e il premio “Best Italian Documentary” al MAXXI di Roma. Sempre nel 2017 realizza il film di fantascienza “L’estinzione Rende Liberi” che ha vinto il premio come miglior film nella sezione “Prospettive” al Filmmaker Film Festival di Milano.
Attualmente Demetrio Giacomelli sta lavorando su propri progetti dopo aver vinto il premio di sviluppo “Premio Solinas per il Cinema” per la migliore sceneggiatura, e la partecipazione di “InProgress” lanciata da Filmmaker.

Mauro Folci (1959). Le opere di Folci nascono da un’approfondita riflessione sui processi di cooptazione del semiocapitalismo e sulle disparate forme linguistiche della metropoli contemporanea, in particolare quelle forme che tracciano linee di fuga singolari dal linguaggio produttivo dominante.
I suoi interventi e le sue opere sono state ospitate da istituzioni italiane e internazionali tra cui Kunstverein di Francoforte, Fondazione Baruchello, Neue Kunstforum di Colonia, Museo de Arte Moderna e Contemporanea Sofia Imber di Caracas, PAN di Napoli, Maxxi e Macro di Roma, SUPEC di Shanghai, Centre Pompidou di Paris,
Reina Sofia di Madrid, Haus der Kulturen Der Welt di Berlino, Biennale di Venezia di Arte e di Architettura, CCCB Arts Santa Mònica di Barcellona.

_________

Office Project Room is pleased to announce the exhibition of Mauro Folci and Demetrio GiacomelliThe show continue the exhibition cycle Dialoghi – a project that establishes a dialogue between two artists, where respective working methodologies, references, and subtle and explicit influences and resemblances are renewed in each exhibition moment.
The performative actions of Mauro Folci and Demetrio Giacomelli dissolve each other in a continuity of images and suggestions, where the liminal reflections on history and on cinema act as a guide between the rubble of personal memory and even before that of a suprapersonal one. A succession of images between reality and fiction, flow of consciousness where the monologue, the inner voice, holds the fragments of the discourse on
historical time and on the cinematographic image beyond the screen and the representation.
The proposed actions offer through irony and jokes the necessary distance so that the public can experience on a dialectical plane the becoming of performative action.

Demetrio Giacomelli was born in Genova in 1986. Painting degree at Academy of fine arts in Genova.
He moved to Milan in 2013 where he started working as assistant director to Paolo Caredda for the documentaries “Gli italiani e il fumetto” and “Andrea Pazienza, fino all’estremo” produced by SkyArte. In 2014 he founded Progetto Aves, together with Matteo Gatti and Matteo Sigorelli. The artistic research group investigates about the interactions between citizen and animals. Together with Progetto Aves they took part in many artistic events as “La Biennale di Venezia”, “CCCB” in Barcelona, “Careof” in Milan. In 2015 the video “Km/18” won the Tent Academy Awards in Rotterdam.
In 2016 he presented “Mal d’Archivio” at Pesaro Film Festival and in 2017 he parteciped at the same festival with “Il Secondino Innamorato”. In 2017 he made the documentary “Diorama” that won the “Best Italian Documentary” award at the Torino Film Festival and the “Best Italian Documentary” award at MAXXI in Rome. In 2017 he made the science-fiction movie “L’Estinzione Rende Liberi” that won the “Best Movie” award in the section “Prospettive” at Filmmaker Film Festival in Milan.
At the moment Demetrio Giacomelli is working on his own projects after winning the development prize “Premio Solinas per il Cinema” for the best screenplay, and the participation of “InProgress” launched by Filmmaker.

Mauro Folci (1959). Folci’s works are born from a deep reflection on the processes of cooptation of semiocapitalism and the many linguistic forms of the contemporary metropolis, in particular those forms that trace singular escape lines from the dominant productive language.
His interventions and his works have been hosted by Italian and international institutions including Kunstverein in Frankfurt, Fondazione Baruchello, Neue Kunstforum di Colonia, Museo de Arte Moderna e Contemporanea Sofia Imber di Caracas, PAN di Napoli, Maxxi e Macro di Roma, SUPEC di Shanghai, Centre Pompidou di Paris, Reina Sofia di Madrid, Haus der Kulturen Der Welt di Berlino, Biennale di Venezia di Arte e di Architettura, CCCB Arts Santa Mònica di Barcellona.

Web Design by PHROOM agency